Notizie Scolastiche

Questo blog è curato da Bartolo Pavone esperto sindacalista dell'OO.SS Confintesa del comparto scuola.

L'obiettivo principale e': rendere un servizio trasparente, professionale, di massina coerenza sociale verso tutti e nell'interesse di tutti .

Mi auguro che sia di Vostro gradimento e Vi ringrazio per la Vostra cortese attenzione.

lunedì 24 luglio 2017

Pavone, confintesa scuola sicilia :Saranno soltanto 2mila le immissioni in ruolo e pochissime le supplenze in Sicilia.

Saranno soltanto 2mila le immissioni in ruolo e pochissime le supplenze in Sicilia. Così come riporta l'edizione di Palermo de La Repubblica,il ministero dell’Istruzione ha messo a disposizione le disponibilità dei posti per il prossimo anno scolastico. Le immissioni in ruolo nell’Isola saranno, stando ai numeri pubblicati dal Miur, 2.169: 544 per il sostegno e 1.625 per i posti comuni. Somma di 218 assunzioni a tempo indeterminato alla materna, 304 alla primaria, 718 alla media e 929 al superiore. Pochi rispetto al totale nazionale (appena il 6,6 per cento) che supererà le 30mila unità, frutto dei pochi pensionamenti, dei pochi posti vacanti preesistenti in Sicilia e del consueto taglio agli organici (meno 264 posti) dovuto al calo degli alunni. 

DISTRIBUZIONE DEI POSTI - I posti andranno per metà ai vincitori degli ultimi concorsi a cattedre e per l’altra metà ai precari ancora inseriti nelle graduatorie provinciali ad esaurimento. Restano a disposizione per supplenze (annuali e fino al 30 giugno) ancora 894 cattedre di posto comune, appena il 3 per cento delle supplenze che verranno assegnate a livello nazionale, e 4.182 posti di sostegno in deroga all’organico. 
Prima dell'assegnazione degli incarichi occorrerà attendere l’esito delle utilizzazioni e delle assegnazioni provvisorie (incarichi di un solo anno che possono essere assegnati anche a docenti siciliani che sono in servizio oltre lo Stretto) che si svolgeranno ad agosto. 

Palermo 24/07/2017         La segreteria regionale confintesa scuola sicilia

Nessun commento:

Posta un commento